PEC ai cittadini

PEC gratuita ai cittadini

condividi su

75272visite totali .

Condividi questo articolo

“Udite, udite! Il Ministro Brunetta regala la PEC a tutti i cittadini!
Sei un cittadino? Potrai richiedere all’amministrazione pubblica un indirizzo PEC gratuito!”

…nei giorni seguenti…

un susseguirsi di discussioni, domande, riscontri, obiezioni, polemiche su blog e forum e su tutta la rete

quanto viene a costare ai cittadini?;
costerà TOT allo stato! non è vero, costerà TOT-altro!;
ma perché dobbiamo pagare una cosa che non vuole nessuno?;
ma bene, così i cittadini eviteranno di pagare la pec! e allora perché l’impresa deve pagare?;
solita propaganda, regaliamo qualcosa, tanto poi paga la comunità;
ma c’è differenza tra Pec ai cittadini rispetto alla PEC commerciale?

…finché…

Con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 6 maggio 2009, pubblicato sulla G.U. il 25 Maggio 2009, il Governo stabilisce le disposizioni in materia di rilascio e di uso della casella di posta elettronica certificata assegnata ai cittadini. Si parla nello specifico di:

  • assegnazione di una casella email certificata al cittadino che ne fa richiesta;
  • gratuità della casella e delle comunicazioni in transito;
  • specifiche modalità di richiesta, attivazione, utilizzo e recesso.

La Pec per il cittadino avrebbe come scopo facilitare e rendere gratuite le comunicazioni tra la Pubblica Amministrazione e i singoli cittadini, e viceversa.
Si parla quindi di trasmissioni esclusive tra il cittadino a la P.A. Il cittadino autorizza la P.A. ad inviargli qualsiasi comunicazione ufficiale attraverso questa casella pec.

Vedi anche:  CEC-PAC che cos’è?PEC e CEC-PAC sono la stessa cosa?Io cittadino: la voglio proprio la CEC-PAC?

…la gara d’appalto….

Quale operatore svolgerà questo servizio? Viene scelto attraverso specifica gara di appalto (Il Bando per l’attribuzione della “PEC ai cittadini”) , che vede definite le specifiche tecniche del servizio e le condizioni cui sottostare per l’attribuzione del servizio in concessione. Tra i pochi che hanno presentato la richiesta, si riconosce qualche soggetto che potrebbe aver le carte “più in regola degli altri” per vincere (Un Bando ad hoc per Poste Italiane?), i sospetti si fanno concreti quando in data 25/01/10 è stata data notizia della designazione definitiva del vincitore.

…e chi ha vinto?…

Come previsto, ha vinto il raggruppamento temporaneo di impresa costituito da Poste Italiane, Postecom e Telecom Italia ( 25/01/10 – Conclusa fase selezione offerte per concessione PEC). I vincitori hanno un tempo stabilito per mettere a disposizione dell’utenza le modalità di richiesta e attivazione degli indirizzi pec.

Il risultato è il sito https://www.postacertificata.gov.it/  per richiedere l’attivazione della casella, ma attenti,  CI SONO PRO E CONTRO…. (La PEC delle POSTELa PEC delle POSTE: pro e contro)

contenuto revisionato martedì 11 febbraio 2014

Articoli collegati