Focus On…

Quando l’informazione confonde o inganna

condividi su

25640visite totali .

Condividi questo articolo

L’informazione sulla PEC è ancora agli inizi…molti ne sanno poco…altri vantano di saperne.

I nostri “investigatori” hanno effettuato le loro ricerche navigando tra i vari siti che offrono pec e/o parlano di pec, oppure telefonando direttamente per informazioni, ed hanno riscontrato un panorama molto variegato che oscilla tra scarsa o fuorviante informazione, imprecisioni, inefficienze, totale mancanza di informazione, fino a vere e proprie falsità.

Lo scopo di queste pagine non è tanto “trovare il marcio”, ma darvi strumenti per interpretare ciò che viene detto o scritto. A volte bisogna proprio INTERPRETARE!!!!!

Un viaggio molto istruttivo….

27/11/09 18/11/09 – Ordine degli Avvocati di Milano: PEC gratuita?
Non proprio…solo il primo anno!

“Certifica il mittente, l’invio e la ricezione del messaggio ed anche il suo contenuto”
FALSO

…aggiungendo la certificazione del contenuto del messaggio….
FALSO

“Legalmail è la PEC”
VA INTERPRETATO

“Solo tu (Legalmail) sei la posta elettronica certificata più sicura, affidabile e completa”
NON SOLO LEI

“Solo tu (Legalmail) metti a disposizione un call-center specializzato, conservi tutti i messaggi in un archivio di sicurezza”
NON SOLO LEI

“Ha validità legale pari alla raccomandata con ricevuta di ritorno”
CORRETTO MA FUORVIANTE

I Gestori PEC hanno l’obbligo di mantenere i log di trasmissione per 30 anni
FALSO

contenuto revisionato giovedì 17 dicembre 2009

Articoli collegati