Focus On… / Guida alla PEC

Che cos’è il domicilio digitale?

condividi su
Total Page Visits: 1718
Condividi questo articolo
(Last Updated On: 24 Luglio 2023)

Che cos’è il domicilio digitale?

A partire dal 06.06.2023 è stato istituito l’Indice Nazionale dei Domicili Digitali (INAD), servizio pubblico disponibile all’indirizzo www.domiciliodigitale.gov.it. Sul portale INAD è possibile registrare il proprio indirizzo PEC – Posta Elettronica Certificata, come indirizzo eletto a ricevere tutte le comunicazioni della Pubblica Amministrazione con valore legale.

In sostituzione di un indirizzo fisico, la PA potrà inviare documenti e comunicazioni, non più tramite raccomandata postale ma sotto forma di email, in particolare, email certificate.

L’elezione del domicilio digitale è obbligatoria?

No, l’elezione del domicilio digitale è facoltativa per i privati cittadini. Le Pubbliche Amministrazioni continueranno ad inviare al cittadino i propri messaggi legali tramite raccomandata. E’ possibile, però, che vengano addebitati al cittadino costi aggiuntivi per la consegna delle comunicazioni.
Chi dispone di un proprio indirizzo PEC può continuare ad utilizzarlo senza iscriverlo su INAD.

Chi può consultare il database INAD?

Il database INAD è consultabile da chiunque anche senza autenticazione; verrà utilizzato dalle Pubbliche Amministrazioni per aggiornare i recapiti dei cittadini.

Posso condividere il mio domicilio digitale con altri (ad esempio un convivente del mio nucleo familiare)?

No, l’indirizzo PEC eletto come domicilio digitale è strettamente personale: ad ogni utente che si registra su INAD deve corrispondere univocamente un indirizzo PEC.

Ciò ha una rilevanza anche in termini di riservatezza e privacy; ai fini della sicurezza delle comunicazioni, si raccomanda ovviamente di mantenere strettamente segreti dati di accesso alla propria casella PEC, e di abilitare l’autenticazione a doppio fattore, resa disponibile da un numero sempre più elevato di Operatori PEC in vista della PEC Europea.

Qual è la procedura per eleggere il proprio domicilio digitale?

L’elezione del Domicilio Digitale può essere effettuata esclusivamente dal sito www.domiciliodigitale.gov.it

L’accesso ai servizi di registrazione (come anche in seguito per la modifica o la cancellazione) avviene tramite identificazione del richiedente tramite SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale, Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o Carta d’identità Elettronica (CIE).

È necessario essere già in possesso di un indirizzo PEC attivo.

Quali soggetti possono eleggere il proprio Domicilio su INAD?

  • Le persone fisiche che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età e che abbiano la capacità di agire;
  • I professionisti che svolgono una professione non organizzata in ordini, albi o collegi ai sensi della legge n. 4/2013. Gli indirizzi PEC dei professionisti presenti in INI-PEC verranno eletti automaticamente anche su INAD in qualità di domicili digitali di persone fisiche;
  • Gli enti di diritto privato non tenuti all’iscrizione nell’INI-PEC.

Quali sono i vantaggi di eleggere un domicilio digitale?

  • Ricevere e spedire comunicazioni a livello legale, al pari di una raccomandata postale
  • Accedere alle comunicazioni legali, documenti e informazioni in qualsiasi momento
  • Evitare di recarsi fisicamente agli uffici postali per il ritiro di raccomandate
  • Azzerare i costi di invio delle raccomandate; anche 1 sola raccomandata l’anno costa più del servizio PEC
  • Evitare mancati recapiti della raccomandata, in caso di trasferimento di abitazione, assenza da casa, mancata giacenza, ecc.

Che tipo di comunicazioni può inviare la Pubblica Amministrazione al mio domicilio digitale?

Riceverai le comunicazioni dalla Pubblica Amministrazione relative ad esempio a rimborsi fiscali e detrazioni d’imposta, accertamenti, verbali di sanzioni amministrative e tutte le altre comunicazioni con valore legale.

Registrarsi INAD significa ricevere PEC da chiunque?

No. La disponibilità di un indirizzo PEC non autorizza l’invio di messaggi non autorizzati, normalmente catalogati come SPAM.
L’indirizzo può essere utilizzato in caso di comunicazione a carattere legale.

Posso richiedere la mia PEC sul sito INAD?

No, il portale INAD è dedicato solo alla registrazione dei domicili digitali.
Per acquistare un servizio di Posta Elettronica Certificata è necessario rivolgersi ai soggetti privati che erogano o distribuiscono servizi PEC.

Articoli collegati