Chi la usa?

Come si trasmette una fattura elettronica alla P.A. via PEC?

condividi su

7383visite totali .

Condividi questo articolo

Per l’invio delle fatture emesse verso ente o altro soggetto pubblico è possibile utilizzare la trasmissione via posta elettronica certificata.

L’utilizzo del canale PEC non presuppone alcun tipo di accreditamento preventivo presso il Sistema di Interscambio da parte dell’operatore economico che deve trasmettere la fattura.

Il messaggio pec che viene spedito deve contenere in allegato i file fattura (per l’invio di una singola fattura o per un lotto di più fatture). Il messaggio, comprensivo dell’allegato, non deve superare la dimensione di 30 megabytes. Se tale limite dimensionale non viene rispettato non è garantito il buon esito della trasmissione.

Il soggetto che utilizza il canale PEC riceverà, sulla casella di PEC da cui ha effettuato la trasmissione, le risposte del Sistema di Interscambio relativi al proprio invio. Il Sistema, con il primo messaggio di risposta, notifica di scarto o ricevuta di consegna, comunicherà al trasmittente l’indirizzo di PEC che dovrà utilizzare per i successivi eventuali invii.

L’utilizzo di un indirizzo di PEC diverso da quello assegnato dal SdI non garantisce il buon fine della ricezione del file FatturaPA.

Vedi anche: Posso spedire una fattura elettronica alla P.A. da un indirizzo @postacertificata.gov.it?

contenuto revisionato mercoledì 2 aprile 2014

Articoli collegati