Introduzione

Perché usare la PEC?

condividi su

20533visite totali .

Condividi questo articolo

La PEC è uno strumento di comunicazione con valore legale, recando nelle sue funzionalità la certificazione relativa ai dati di trasmissione di una “busta elettronica”, completi di data e ora di trasmissione.

Potrà essere usata in alternativa ad altre forme di comunicazione con valore legale (come le Raccomandate con ricevuta di ritorno), direttamente dal proprio computer, o via web, senza doversi recare fisicamente in un ufficio postale.

Può essere quindi utilizzata da chiunque abbia bisogno di uno strumento di comunicazione ufficiale e certo:

  • privati, in alternativa alle raccomandate A/R postali, nei rapporti con la pubblica amministrazione (notifica gratuita multe)
  • aziende, nell’espletamento delle loro funzioni interne (convocazioni, trasmissione documenti, invio circolari), verso clienti (invio fatture, contratti), verso la pubblica amministrazione (fatture, tributi)
  • enti pubblici nei rapporti con i propri utenti, per l’invio di materiale fiscale, comunicazioni ente/azienda, ecc.
  • pubblica amministrazione nell’espletamento delle proprie funzioni, nei rapporti con cittadini e aziende.

Inoltre, la Legge 28 Gennaio 2009 n. 2 rende obbligatorio, per alcuni soggetti, comunicare il proprio indirizzo email PEC alla Camera di Commercio. Vi invitiamo a verificare le scadenze obbligatorie previste dalla legge.

Vedi anche Chi può usare una casella di posta certificata?PEC obbligatoria per le ditte individuali iscritte al RI18/12/2017 – DECRETO – Aggiornamento delle procedure di notifica delle multe via PEC

contenuto revisionato lunedì 22 gennaio 2018

Articoli collegati